Un momento difficile

Altri Percorsi

di Furio Bordon
regia Giovanni Anfuso
con Massimo Dapporto, Ariella Reggio, Francesco Foti, Debora Bernardi
scene Alessandro Chiti 
costumi Riccardo Cappello
musiche originali Paolo Daniele 
luci Gaetano La Mela
coreografie Amalia Borsellino 
produzione Teatro stabile di Catania, Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia

Un momento difficile racconta, con leggerezza e ironia, i delicati istanti che precedono la morte della madre del protagonista - interpretato da Massimo Dapporto - che l’autore ha deciso di chiamare TU.

In quella che forse è una stanza «ci sei TU, che sembri un bambino avvizzito, e sei accanto al letto di una vecchia signora... È tua madre, ma la chiameremo la vecchia signora, perché qua dentro c’è un’altra donna, che ti sta guardando, e anche lei è tua madre, è bella ed elegante. Accanto a lei c’è un uomo, è tuo padre, morto tanti anni fa, di infarto».

Proprio come in un moderno Canto di Natale, l’autore concede al protagonista, TU, un’occasione di comunione e vicinanza, tramite questi spiriti del tempo. Ma quando giunge inesorabile l’abbraccio fra i nostri cari e sorella morte, rimane un enorme senso di incompiuto, un bisogno di mettere a fuoco il dolore e la perdita. Il momento difficile è l’ultimo istante insieme, è il momento del confronto con un vuoto che riempirà per sempre ogni giornata; perché c’è un momento in cui ogni figlio, figlio più non è. Giovanni Anfuso porta in scena un inedito testo di Furio Bordon, allestendo una pièce che si snoda attraverso un flusso continuo ed ininterrotto di emozioni e ricordi, ora dolorosi e commoventi, ora lievi e confortanti. Per raccontare con tatto quanto di più intimo alberga nel nostro animo sulle soglie del lutto, e provare a medicare attraverso gli strumenti del teatro le ferite della perdita.

Teatro Sociale - Brescia