Bella Scoperta

Impronte Teatrali

di e con Anna Meacci
produzione Teatri D'Imbarco


"Nell'estate del 2011, durante una cena con amici, gustando estasiata una bruschetta con il pomodoro, ho esclamato: "Certo quello che per primo ha
dato un morso ad un pomodoro è stato proprio un temerario!". Può una semplice bruschetta dare vita ad una notte di chiacchiere, disquisizioni e risate? Se tutto è accompagnato con dell'ottimo vino.... Si! Può una notte d'estate di chiacchiere, evolversi in uno spettacolo teatrale sulle scoperte e le invenzioni? La risposta è si! Vino a parte! È così che è nata la voglia di curiosare nella storia di scienziati ed inventori. Ho cercato di immaginare i loro sogni e desideri. Perché gli inventori, gli scienziati, i ricercatori sono dei sognatori. Vedono ciò che non c'è, desiderano ciò che non c'è. Sentono la mancanza di qualcosa che ancora non c'è e che non c'è mai stata. E viaggiando tra le varie invenzioni e scoperte - dal telefono al tergicristallo, dalla lavatrice al televisore, dal pomodoro al vino, dal gas nervino alla camera a gas, dall'elettricità alla sedia elettrica - una domanda mi ha fatto compagnia da quella notte d'agosto del 2011: può una grande invenzione essere dannosa? Attorno a queste domande si sviluppa il mio racconto. Domande alle quali non ho ritenuto
necessario dare risposte. Non è il mio ruolo. Io posso solo sognare storie e divertirmi a raccontarle! Certo se poi penso alla bomba atomica! La risposta è si. Una grande invenzione può essere dannosa. Molto dannosa." – Anna Meacci

Sala Civica Togni - Gussago