Novecento

Impronte Teatrali

di Alessandro Baricco,
regia Anna Meacci,
con Sergio Mascherpa
collaborazione Associazione Culturale "SR",
scene Giacomo Andrico
costumi Mariella Visalli,
luci Nicola Ciccone,
produzione Centro Teatrale Bresciano, Teatro Laboratorio


Novecento è un testo nato per il teatro e sul palcoscenico trova tutta la forza, l’espressività e la poetica della scrittura di Baricco. L’attore prende per mano il pubblico e l’accompagna in questa storia onirica e simbolica. Tutto si svolge sulla nave Virginian, il racconto ha l’andamento delle onde dell’Oceano in un incalzare di suggestioni, riflessioni, azioni e pensieri. Il narratore è il trombettista della nave, incontra Danny Boodman T.D. Lemon Novecento e fra i due nasce un’amicizia sincera e profonda. Il talento di Novecento è sublime: attraverso il pianoforte e la sua musica vive le emozioni dei passeggeri del piroscafo. Il trombettista proverà a convincere Novecento nato e cresciuto su quella nave, a scendere a terra. Lui ci proverà a scendere a New York, tuttavia non ce la farà, e tornerà sui suoi passi. Il narratore infine scenderà a terra, pronto a farsi una vita. Anni dopo riceverà una lettera: la nave Virginian è diventata inutile e bisognerà farla affondare, ma Novecento è irremovibile, si rifiuterà di andarsene, preferirà restare sulla nave, il suo vero unico mondo.

Auditorium Comunale - Roè

Auditorium S. Salvatore - Rodengo Saiano

Centro Culturale Aldo Moro - Orzinuovi

Sala Consiliare - Ghedi

Sala Consiliare - San Zeno

Teatro Comunale di Cellatica