IL MALATO IMMAGINARIO

Stagione di ProsaSerie Azzurra

DI MOLIÈRE
TRADUZIONE DI CESARE GARBOLI
REGIA DI ANDRÉE RUTH SHAMMAH
SCENE E COSTUMI GIAN MAURIZIO FERCIONI
MUSICHE MICHELE TADINI, PAOLO CIARCHI
LUCI GIGI SACCOMANDI
CON GIOELE DIX
ANNA DELLA ROSA, MARCO BALBI, VALENTINA BARTOLO, FRANCESCO BRANDI, PIERO DOMENICACCIO, LINDA GENNARI, PIETRO MICCI,
ALESSANDRO QUATTRO, FRANCESCO SFERRAZZA PAPA
PRODUZIONE TEATRO FRANCO PARENTI


Gioele Dix è Argan, il malato immaginario che spreca la sua vita fra poltrona, lettino, clisteri, salassi.
Sotto la sua candida cuffia a pizzi e nella vestaglia bianca cova una debolezza innata, un’incapacità genetica di prendere qualsiasi decisione. Il suo alter ego è la cameriera tuttofare Tonina (Anna Della Rosa), incubo del padrone e sapiente artefice di trame e intrighi. Tra nevrosi ipocondriache, mogli rapaci e medici cialtroni, morti simulate e amori contrastati, una commedia che continua ancora oggi ad affascinare e stupire.

Durata: 2 ore e 15 minuti (compreso intervallo)


Ti potrebbe interessare anche



PARTNER

CON IL SOSTEGNO DI