AVVISO IMPORTANTE


In osservanza delle nuove disposizioni entrate in vigore martedì 3 novembre sono annullati tutti gli spettacoli fino al 3 dicembre 2020.
Leggi di più per conoscere le modalità e i termini della richiesta di rimborso.

Per informazioni contattare la biglietteria ai seguenti recapiti: mail biglietteria@centroteatralebresciano.it t. 030 2808600 (lun – ven dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.00).

LA PAROLA POETICA “Dante e la Divina Commedia - Paradiso”

SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO                       
Lezione-spettacolo di e con Lucilla Giagnoni

 

Premessa
Il 13 settembre 2020 si apriranno ufficialmente le celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, avvenuta nella notte tra il 13 e il 14 settembre del 1321 a Ravenna, e che dureranno un intero anno.
In occasione di questo anniversario, il Centro Teatrale Bresciano intende rendere omaggio al sommo Poeta con il completamento del progetto triennale “…sulle tracce del ‘divino’ Dante” nella speranza che queste celebrazioni coincidano con la fine dell’emergenza sanitaria, degli sconvolgimenti, dei traumi che questo 2020 ha portato con sé, convinti che non vi sia compagno di viaggio e Maestro più utile e prezioso di Dante per cercare di capire l’Inferno che, in questi mesi, molti di noi sono stati costretti ad attraversare avendo però sempre, come meta finale, il Paradiso.

 

Presentazione
“Dante è poeta, teologo e filosofo che non si contenta dell’allegoria dei poeti”: afferma che il suo testo è sempre vero, (…) interamente vero nella lettera prima ancora che nell’allegoria. (…) Ogni termine di “Vergine madre, figlia di tuo figlio” è lettera di verità; non già paradosso, ma identità della formula al suo essere.” (da C. Ossola – Introduzione alla Divina Commedia ed. Marsilio pag. 117).

Su questa linea, l’oggetto di analisi di quest’anno non poteva che essere la cantica del Paradiso, dedicata all’eterno “vero di beatitudine”, e in particolare lo studio dell’ultimo canto “Vergine Madre” canto per eccellenza dell’Incarnazione e della consonanza tra la parola e lo “gran mar de l’essere”.

 

Metodologia
La metodologia che verrà usata è frutto di una ricerca originale che mette insieme conoscenze del linguista, dell’esperto di lingue e di retorica, dell’educatore, del foniatra e dell’attore che deve affrontare il difficile compito di pronunciare la Poesia a voce alta e darle vita.
Sarà straordinario scoprire come, nella Divina Commedia, la parola è data per attivarci tutti i sensi: è Voce-Corpo.

 

Obiettivi
Dimostrare che la lettura a voce alta, realizzata seguendo alcuni criteri, favorisce la comprensione del testo;
acquisire competenze sulla lingua poetica (metrica e figure retoriche) e sulla lingua italiana (analisi dei suoni e delle lettere);
acquisire una maggiore consapevolezza di sé attraverso l’atto performativo;
acquisire tecniche espressive relative al linguaggio teatrale;
individuare e condividere gli elementi di “grandezza artistica”, di “contemporaneità” e “vitalità” dei Poeti considerati maestri, che vengono studiati a scuola.

 

Programma e modalità di attuazione
introduzione al significato delle lettere dell’alfabeto a partire dalla loro pronuncia;
analisi delle sonorità della lingua italiana;
studio dei risuonatori nel corpo e del “vocal-tract”;
citazione di alcuni passaggi del Paradiso;
analisi letteraria e poetica del XXXIII Canto del Paradiso: Vergine Madre

 

Agli iscritti verrà rilasciato un attestato di partecipazione. L’attestato avrà valore di credito formativo o scolastico, secondo quanto deliberato dagli organi collegiali di ogni singolo istituto.
La certificazione delle presenze deve essere espressamente richiesta dall’insegnante di riferimento al momento dell’iscrizione ai seminari.
La domanda dovrà contenere: nome, cognome, luogo e data di nascita, scuola di riferimento
Nel caso si prolungasse l’emergenza sanitaria, è possibile prevedere la partecipazione degli studenti alla lezione spettacolo, in modalità on line.
 

Sede dell’incontro
Teatro Sociale di Brescia
 

Durata incontro
Giovedì 6 e venerdì 7 maggio 2021 - dalle ore 10.30 alle ore 13.00 (compreso coffee break)
DAL VIVO IN TEATRO è previsto un numero massimo di 200 iscritti, per incontro, considerato il distanziamento.
ON LINE non è previsto un limite al numero massimo di partecipanti. L’attrice Lucilla Giagnoni potrà rispondere ad eventuali domande, tramite una chat.
 

Costo biglietto
€ 5,00


6 maggio 10:30

Teatro Sociale - Via Felice Cavallotti, 20


14 maggio 10:30

Teatro Sociale - Via Felice Cavallotti, 20


Ti potrebbe interessare anche


Vergine Madre

Vergine Madre

DAL 09 DICEMBRE 2020 AL 13 DICEMBRE 2020