La fine del mondo

Produzioni CTBLa Palestra del Teatro

di Fabrizio Sinisi
regia Claudio Autelli
con Gabriele Cicirello, Alice Spisa, Anahi Traversi e Angelo Tronca
suono e musiche Gianluca Agostini
video Chiara Caliò
luci e allestimento Giuliano Almerighi
costumi Diana Ferri
cura del movimento Noemi Bresciani
assistente regia Valeria Fornoni
produzione Centro Teatrale Bresciano, LAB121 e Teatro Franco Parenti
con il sostegno di Funder35, Fondazione Cariplo e ZonaK

 

Un testo che affronta la spinosa questione del dramma ecologico che sta vivendo il nostro pianeta, indagato attraverso il rapporto padri-figli, ancora una volta al centro della ricerca di Fabrizio Sinisi.

Ambientato in una Venezia rovente, città simbolo di questo declino, il racconto ha per protagonisti due coppie di fratelli: Luca, attore, Dora, sua collega ed ex-fidanzata, Diego, fratello di Luca, ricoverato in un istituto per malati mentali e Atena, ecologista e compagna di un noto magnate e filantropo. Su di loro gravano le ombre delle vicende familiari e dei genitori, tragici, imperfetti e disastrosi, in un vortice sempre più turbinoso dove la catastrofe ambientale diventa specchio di quella privata, e viceversa. Claudio Autelli porta in scena il confronto finale tra i quattro personaggi, metafora della fine del mondo.

Teatro Mina Mezzadri