Cari spettatori, vi ricordiamo che il grande teatro quest’anno inizia già a settembre!


Al Teatro Sociale saranno in scena due imperdibili spettacoli

  • dal 9 al 20 settembre 2020 (lunedì escluso)

    Troiane

    da Euripide, adattamento di Angela Demattè,
    regia di Andrea Chiodi
    con Elisabetta Pozzi, Graziano Piazza,
    Federica Fracassi, Alessia Spinelli, Valentina Bartolo

  • dal 5 al 11 ottobre 2020

    Delirio a due

    di Eugène Ionesco,
    regia e interpretazione di
    Elena Bucci e Marco Sgrosso

Gli spettatori originariamente in possesso di biglietti o tagliandi di abbonamento per Ecuba e Prima della pensione e che non hanno fatto richiesta di voucher hanno diritto ad assistere agli spettacoli.
Chi ha richiesto il voucher può utilizzarlo già per questi titoli.

Per confermare la partecipazione e definire la data contattare la biglietteria ai seguenti numeri: 030 2808600 /030 2928617 o scrivere al seguente indirizzo mail: biglietteria@centroteatralebresciano.it

A partire dal 7 settembre sarà possibile acquistare i biglietti singoli per assistere a questi spettacoli online sul sito vivaticket.it o chiamando al numero dedicato 351 7352034

Vi aspettiamo a teatro!

di Euripide
traduzione e adattamento Laura Sicignano e Alessandra Vannucci
regia Laura Sicignano
con Vincenzo Pirrotta, Manuela Ventura, Franco Mirabella, Filippo Luna, Alessandra Fazzino, Egle Doria, Silvio Laviano e due attrici in via di definizione
supervisione alla coreografia Roberto Zappalà
musiche originali eseguite dal vivo Edmondo Romano
scene e costumi Guido Fiorato
video Luca Serra
produzione Teatro Stabile di Catania

 

In questa inquietante ed enigmatica tragedia, Euripide sembra rinunciare all'idea di una forza ordinatrice e positiva a fondamento del Cosmo. Bacco, entità spietata ed eversiva, è colui che tiene le fila di tutti gli eventi, la divinità che rappresenta il Caos e il legame con la Zoè, la forza vitale e primordiale che tutto attraversa. In Baccanti la città di Tebe diviene teatro di un mondo rovesciato, attraversato dalla follia e dalla violenza, dove la legge e l’ordine sono travolti da una forza divina tremenda e irresistibile, che distrugge per ricreare secondo nuovi parametri. Nell’allestimento di Laura Sicignano questi elementi sono riletti alla luce del nostro presente, in cui sembra che la cultura occidentale stia attraversando una fine e un nuovo inizio, con uno straordinario Vincenzo Pirrotta nel ruolo di Penteo, re di Tebe.

Teatro Sociale


Ti potrebbe interessare anche


MATTINATE AL CTB

MATTINATE AL CTB

DAL 11 FEBBRAIO 2021 AL 11 MARZO 2021