LA PAROLA POETICA “Dante e la Divina Commedia - inferno” X

7 febbraio10:40 - Teatro Sociale 

8 febbraio10:40 - Teatro Sociale 

Lezione-spettacolo di e con lucilla giagnoni
Luogo degli incontri: Teatro Sociale via Felice Cavallotti, 20 Brescia

mercoledì 06.02
Teatro Sociale - h 10.40 - 12.45

giovedì 07.02
Teatro Sociale - h 10.40 - 12.45

— In occasione del settimo centenario della morte di Dante Alighieri, che cadrà nel 2021, il Centro Teatrale Bresciano intende rendere omaggio al sommo Poeta con un progetto triennale dal titolo “Le cose tutte quante hanno ordine tra loro…sulle tracce del ‘divino’
Dante”.
Per la Scuola Secondaria di Secondo Grado, si partirà nella Stagione 2018/2019 con la riproposta de La Parola Poetica dedicata a La
Divina Commedia – l’Inferno.
Si tratta di una lezione-spettacolo ideata e condotta da Lucilla Giagnoni che leggerà, commenterà e svelerà i segreti della grande Poesia.

Obiettivi
• dimostrare che la lettura a voce alta, realizzata seguendo alcuni criteri, favorisce la comprensione del testo;
• acquisire competenze sulla lingua poetica (metrica e figure retoriche) e sulla lingua italiana (analisi dei suoni e delle lettere);
• acquisire una maggiore consapevolezza di sé attraverso l’atto performativo;
• acquisire tecniche espressive relative al linguaggio teatrale;
• individuare e condividere gli elementi di “grandezza artistica”, di “contemporaneità” e “vitalità” dei Poeti considerati maestri, che vengono studiati a scuola.

Programma e modalità d’attuazione
• introduzione al significato delle lettere dell’alfabeto a partire dalla loro pronuncia;
• analisi delle sonorità della lingua italiana;
• studio dei risuonatori nel corpo e del “vocal-tract”;
• analisi letteraria, poetica, teatrale ed interpretativa di due canti dell’Inferno: il canto V° (Paolo e Francesca) dal vv 70 al vv 142 e il Canto XIII° (Pier delle Vigne) dal vv 1 al vv 108.


— Agli iscritti verrà rilasciato un attestato di partecipazione. L’attestato avrà valore di credito formativo o scolastico, secondo quanto deliberato dagli organi collegiali di ogni singolo istituto.
La certificazione delle presenze deve essere espressamente richiesta dall’insegnante di riferimento al momento dell’iscrizione ai seminari.
La domanda dovrà contenere: nome, cognome, luogo e data di nascita, scuola di riferimento.

costo 3€
È previsto un numero massimo di 400 iscritti per incontro