Tempesta Una coreografia da William Shakespeare - Conferenza

introduce Gigi Cristoforetti
Direttore della Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto
relatore Antonio Audino


Conferenza inserita in Letteratura & Teatro 2018  XIII edizione, ciclo di incontri a cura della Facoltà di Scienze linguistiche e Letterature straniere in collaborazione con CTB Centro Teatrale Bresciano.
Coordinamento scientifico di Lucia Mor, ordinario di Letteratura tedesca presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.


Antonio Audino
critico teatrale de Il Sole24ORE e curatore e conduttore de Il teatro di Radio3, ha affiancato come consulente critico il coreografo Giuseppe Spota nel processo creativo di Tempesta

Una conversazione-guida con il pubblico per introdurre lo spettacolo, in cui vengono illustrate le peculiarità del testo, la sua genesi, i significati più profondi, le tante linee contenute al suo interno e le infinite possibilità di lettura. Sarà così più agevole seguire il lavoro coreografico, che non si avvale della parola e lavora soltanto sul linguaggio gestuale, procedendo in maniera particolare nell’attraversare i nodi della narrazione. Si tratta dell’ultima opera scritta da Shakespeare, una sorta di testamento spirituale che, messo a confronto con gli altri capolavori del drammaturgo, rivela una forza particolare e tocca tematiche umane di grande profondità. Proprio per questi motivi Shakespeare adotta soluzioni formali e di racconto che non aveva mai usato in precedenza. Inoltre l’autore ragiona in quest’opera su temi di grande attualità per il suo pubblico, oggi non più evidenti al nostro sguardo, l’indicazione dei quali rende però ancora più affascinante la geniale linea compositiva della sua scrittura. La comprensione di questi elementi può essere particolarmente utile per avvicinarsi a questa rilettura in danza. Qualche nota verrà riservata anche all’autore, che rimane una delle figure più misteriose della storia del teatro e della letteratura e che ci ha lasciato pochissimi “indizi” sulla sua reale esistenza e sulla stesura delle sue opere. Verranno poi forniti esempi video di alcuni degli allestimenti storici di questa commedia, da quello di Giorgio Strehler (esplicitamente citato in alcuni passaggi della coreografia) a quelli di Peter Brook, Greenaway e molti altri.
Antonio Audino

durata 1,30 h
luogo Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia (via Trieste, 17)
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili


Ti potrebbe interessare anche


Tempesta

Tempesta

DAL 29 NOVEMBRE 2018 AL 01 DICEMBRE 2018