DIO RIDE Nish Koshe
Spettacolo dell’ultimo dell’anno con brindisi finale

Produzioni CTBOltre l'Abbonamento

ideazione e regia Moni Ovadia
con Moni Ovadia
musiche dal vivo della Moni Ovadia Stage Orchestra (Maurizio Dehò, Luca Garlaschelli, Albert Florian Mihai, Paolo Rocca, Marian Serban)
scene Elisa Savi
costumi ed elaborazione immagini Elisa Savi
luci Cesare Agoni
fonico progetto audio di Mauro Pagiaro
produzione Centro Teatrale Bresciano

Dopo il grande successo di pubblico nella Rassegna estiva 2018 Un salto nel Nullo! e una lunga e acclamata tournée in tutta Italia torna a Brescia Dio ride, il fortunato spettacolo di Moni Ovadia, in una speciale edizione per le feste natalizie. Protagonisti sei vagabondi, cinque musicanti e un narratore di nome Simkha Rabinovich. A chi sente il desiderio di ascoltare, Simkha racconta le vicissitudini di una gente esiliata, canta le canzoni – tristi, allegre e nostalgiche – di quel popolo sospeso fra cielo e terra e in permanente attesa, per indagarne la vertiginosa spiritualità.
Un racconto in bilico tra comicità e tragedia, fatto storie serie e storielle esilaranti, musiche, riflessioni e battute fulminanti alla ricerca di un divino ineffabile presente e assente, vivo e forse inesistente, padre e madre di tutti...
A venticinque anni di distanza da Oylem Goylem, lo spettacolo prosegue la ricerca della narrazione in equilibrio tra musica e racconto; la loro combinazione, restituita con impareggiabile poesia dal carisma di Ovadia, è la forza di Dio ride, il cui ironico sottotitolo, Nish koshe in lingua yiddish significa “così così”.
Uno spettacolo lirico e civile intessuto di umorismo e saggia leggerezza, come risposte dell’intelligenza alle avversità e al male del mondo, per dare voce - oggi come ieri - al bisogno di memoria, di giustizia e di pace.
Ad accompagnare l’ironico, bizzarro e malinconico Simkha Rabinovich è la meravigliosa musica dal vivo della Moni Ovadia Stage Orchestra.
Uno spettacolo divertente ed emozionante, un’occasione unica per festeggiare assieme a Moni Ovadia e ai suoi scatenati musicisti l’ingresso nel nuovo anno!

Durata: 1 ora e 40 minuti senza intervallo

Teatro Sociale