AVVISO IMPORTANTE


In osservanza degli ultimi provvedimenti sono annullati tutti gli spettacoli fino al 20 aprile 2021 compreso.
Leggi di più per conoscere le modalità e i termini della richiesta di rimborso.

Per informazioni contattare la biglietteria ai seguenti recapiti: mail biglietteria@centroteatralebresciano.it t. 030 2808600 (lun – ven dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.00, escluso i festivi).

Poesia ad alta voce. Il linguaggio della Divina Commedia spiegato da Lucilla Giagnoni

Sono tanti le ragazze e i ragazzi che abitualmente frequentano il Teatro Sociale e il Teatro Mina Mezzadri, di sera in piccoli gruppi di appassionati, la mattina insieme ai compagni di classe e gli insegnanti: ci è molto mancato, quest’anno, il rapporto dal vivo con loro, pur avendo cercato di sostenere l’attività in classe e a casa con contenuti digitali di qualità.

Oggi, per rinnovare il nostro impegno, vogliamo offrire gratuitamente agli studenti e ai loro insegnanti una nuova occasione per non perdere l’abitudine e l’amore per il teatro.

Prendendo spunto da un grande anniversario che ricorre quest’anno, i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, e affidandoci alla straordinaria Lucilla Giagnoni, beniamina del pubblico dei più giovani e profonda conoscitrice della Commedia, presentiamo Poesia ad alta voce, una rassegna di quattro incontri digitali per conoscere in modo del tutto originale la Divina Commedia, realizzati da Fondazione Teatro Nuovo Faraggiana.

Lucilla Giagnoni, abitualmente ospite delle matinée del CTB con La parola poetica – il ciclo di lezioni-spettacolo pensate per gli studenti e i loro docenti – interpreterà e spiegherà alcuni passi della Commedia dantesca alla scoperta della sua qualità dinamica, musicale, fonica, ritmica, e corporea. Impiegherà una metodologia di racconto frutto di una ricerca originale che unisce conoscenze di linguistica moderna e antica, retorica, fonetica e, naturalmente, elementi attoriali con l’obiettivo di scoprire come la parola della Commedia dantesca sia voce e corpo insieme.

I partecipanti saranno guidati in un percorso che mostrerà come la lettura a voce alta favorisca la comprensione del testo; acquisiranno competenze sulla lingua poetica, la metrica e le figure retoriche, e sulla lingua italiana con l’analisi dei suoni e delle lettere. Verrà affrontato anche l’atto performativo, con l’uso di tecniche espressive relative al linguaggio teatrale.

Le quattro lezioni, della durata di un’ora ciascuna, si articoleranno secondo quattro tematiche:

- I fondamenti del linguaggio
Introduzione al significato segreto delle lettere dell’alfabeto a partire dalla loro pronuncia;
Analisi delle sonorità della lingua italiana;
Studio dei risuonatori nel corpo e del “vocal-tract”

- Francesca. La Donna, il canto del linguaggio e dell’Amore
Lettura e analisi del V Canto dell’Inferno

- Ulisse. L’Uomo, il canto del Viaggio della Conoscenza
Lettura e analisi del XXXVI Canto dell’Inferno

- Pier della Vigna. Il Paesaggio. Ugolino. Il Personaggio
Lettura e analisi del XIII e XXXIII Canto dell’Inferno

Poesia ad alta voce rappresenta per noi una nuova occasione per dialogare con i più giovani e continuare a progettare attività appositamente a loro dedicate, per avvicinarli agli artisti e al teatro, ascoltarli e cercare uno scambio. È una familiarità che ci spinge a guardare sempre verso il futuro, a interrogarci sul teatro di domani – il loro teatro.

Il ciclo d’incontri è indicato per le classi delle Scuole secondarie di II grado ed è idoneo all’acquisizione di crediti formativi.
L’adesione al ciclo di incontri è gratuita; è necessaria la prenotazione a partire dal 29 marzo tramite l’Ufficio scuole del Centro Teatrale Bresciano: Franca Ferrari T. 030.2928616 - ferrari@centroteatralebresciano.it


Ti potrebbe interessare anche