Cari spettatori, vi ricordiamo che il grande teatro quest’anno inizia già a settembre!


Al Teatro Sociale saranno in scena due imperdibili spettacoli

  • dal 9 al 20 settembre 2020 (lunedì escluso)

    Troiane

    da Euripide, adattamento di Angela Demattè,
    regia di Andrea Chiodi
    con Elisabetta Pozzi, Graziano Piazza,
    Federica Fracassi, Alessia Spinelli, Valentina Bartolo

  • dal 5 al 11 ottobre 2020

    Delirio a due

    di Eugène Ionesco,
    regia e interpretazione di
    Elena Bucci e Marco Sgrosso

Gli spettatori originariamente in possesso di biglietti o tagliandi di abbonamento per Ecuba e Prima della pensione e che non hanno fatto richiesta di voucher hanno diritto ad assistere agli spettacoli.
Chi ha richiesto il voucher può utilizzarlo già per questi titoli.

Per confermare la partecipazione e definire la data contattare la biglietteria ai seguenti numeri: 030 2808600 /030 2928617 o scrivere al seguente indirizzo mail: biglietteria@centroteatralebresciano.it

A partire dal 7 settembre sarà possibile acquistare i biglietti singoli per assistere a questi spettacoli online sul sito vivaticket.it o chiamando al numero dedicato 351 7352034

Vi aspettiamo a teatro!

Il viaggio di Felicia

Impronte Teatrali

di Claudio Pallottini,
con Federica Bern
regia Marco Simeoli


"Dentro il mondo di Felicia ci sono una vivacità e un’ironia che rendono la sua vita un bagaglio, pieno di vestiti, foto e sogni, di cui viene spontaneo condividere con piacere il peso." Felicia è una persona rumena, ma potrebbe essere di un qualsiasi altro paese dell’est, molto sognatrice e con i piedi poco piantati per terra. Il crollo del regime comunista e la miseria crescente l’hanno spinta a lasciare la sua patria ed emigrare in Italia. Come per molte sue connazionali anche per Felicia l’Italia è prima di tutto ciò che ha visto in televisione: la famigliola sorridente del Mulino Bianco, le centinaia di milioni in palio ogni giorno nei quiz serali, il paese dei balocchi, dove la ricchezza basta saperla prendere o volerla, per acciuffarla, ma anche il luogo ideale dove realizzare il suo sogno d’integrazione. Felicia con il visto turistico viene in Italia, a Roma, con la certezza che trovare un lavoro - e ben retribuito - sarà una barzelletta, così come diventare romana ed accettata. Ma la realtà è diversa: il lavoro onesto è duro, mal pagato e spesso sfruttato e c’è sempre qualcuno pronto a specularci sopra. Per non parlare del costo della vita e dell’affitto del buco di casa dove abita.

 

I biglietti possono essere acquistati al botteghino un’ora prima di ogni rappresentazione.
È possibile prenotare telefonando ai seguenti numeri: 030 2928616/617 - 030 2808600
 

Teatro Aurora - Roncadelle

Teatro Lolek

Teatro Zanardelli - Gottolengo