drammaturgia Giorgia Cerruti
con la collaborazione di Bernard Boursicot
regia Giorgia Cerruti
con Davide Giglio, Giorgia Cerruti
video, luci, scene Lucio Diana
sound design Guglielmo Diana
produzione Piccola Compagnia della Magnolia e Festival delle Colline Torinesi

1983 Butterfly attraversa con la lingua del teatro una delle storie d’amore più ambigue ed enigmatiche del secolo scorso, storia che fu al centro di un noto caso di cronaca esploso all’inizio degli anni Ottanta in Francia.

Una storia d’amore e spionaggio che coinvolse il diplomatico bretone Bernard Boursicot e quella che fino al momento della rivelazione, dopo vent’anni di relazione, egli aveva creduto essere la sua amante. In una incredibile mistificazione della realtà, la donna si rivelò essere un uomo, il cantante lirico cinese Shi Pei Pu che Boursicot aveva incontrato all’ambasciata francese di Pechino, dove entrambi lavoravano.

Fu con un colpo di scena eclatante, durante il lungo processo per spionaggio in cui i due si trovarono coinvolti, che Boursicot scoprì la vera identità della donna di cui era innamorato.

Una storia oscura scritta e diretta da Giorgia Cerruti con la collaborazione dello stesso Bernard Boursicot, che da anni vive a Rennes e ha contribuito alla stesura del testo condividendo i suoi ricordi. A dare vita a questa storia che ha sedotto pittori, scrittori e cineasti, tra i quali David Cronenberg che ne fece una pellicola, M. Butterfly, due bravissimi attori come Davide Gilio e Giorgia Cerruti.

Teatro Mina Mezzadri


soci fondatori
con il contributo di