di Melania Mazzucco
con (ordine alfabetico): Valerio Binasco, Mariangela Granelli, Cristina Parku
regia Valerio Binasco
scene Maria Spazzi
costumi Katarina Vukcevic
luci Alessandro Verazzi
produzione Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale
 

Scritto per la radio nel 2001, e premiato al 53° Prix Italia come miglior radiodramma dell’anno, Dulan, la sposa racconta la storia di una coppia di coniugi di mezza età tormentata dal fantasma di una ragazza trovata morta nella piscina del condominio eletto a loro nuovo domicilio.

Dialogo dopo dialogo, tra i due emergono inquietanti interrogativi: chi era quella giovane donna? L’uomo la conosceva? Si è trattato di un suicidio o di un atto violento? In questa spirale di domande e congetture si staglia l’immagine di una giovane proveniente da un paese lontano, vittima di sopraffazione e violenza maschili.

Firmato da Melania Mazzucco – Premio Strega nel 2003 con il suo romanzo Vita, Premio Viareggio 2011 come Autore dell’anno e, nel 2013, Premio Ignazio Silone – questo testo per tre attori dalle forti tinte noir arriva al palcoscenico con la regia di un maestro della scena come Valerio Binasco, qui anche interprete, che si confronta nuovamente con la drammaturgia contemporanea italiana.

Teatro Sociale


soci fondatori
con il sostegno di
Partner CTB