liberamente ispirato a La Sorpresa di Gilbert Keith Chesterton
regia Otello Cenci
drammaturgia Otello Cenci, Giampiero Pizzol
consulenza letteraria Annalisa Teggi e G. K. Chesterton Institute for Faith & Culture
con Francesca Airaudo, Laura Amodeo, Luca Di Martino, Enzo Giraldo, Valerio Persili, Sofia Romano
scene Emanuele D’Antonio
musiche Marco Mantovani
luci Nevio Cavina
costumi Sonia Cammarata
produzione Meeting per l’amicizia fra i popoli
in collaborazione con G. K. Chesterton Institute for Faith & Culture e Centro Teatrale Bresciano

Protagonista di Liberi tutti! è un burattinaio dal cuore nobile che scrive una commedia semplice e fiabesca per dimostrare che raccontare una storia senza personaggi cattivi e azioni malvagie è possibile. La scommessa è vinta, ma il burattinaio non è soddisfatto. Per i suoi pupazzi desidera un futuro più ambizioso, non vuole che interpretino la sua opera con obbedienza: per loro sogna il miracolo di essere, e non solo di agire.

Liberi tutti! si ispira a un’opera minore di Chesterton, La Sorpresa del 1931, scritta dal drammaturgo inglese per una rappresentazione del teatro di Beaconsfield, sua cittadina d’adozione, e poi mai riveduta e corretta. Con questo testo, Chesterton voleva forse rispondere a suo modo a Sei personaggi in cerca d’autore (1921) di Pirandello: è il gioco di teatro nel teatro, infatti, a dare corpo anche al testo di Chesterton, che si differenzia dall’opera pirandelliana per l’estrema leggerezza e ironia, suo marchio di fabbrica, con cui vengono trattati temi profondi e importanti.

La trama, riletta in chiave contemporanea da Otello Cenci e Giampiero Pizzol, pone al centro l’uomo e le intime domande che lo animano, affrontando, con piglio arguto e sorprendente, i temi del libero arbitrio, delle passioni amorose e del desiderio di felicità.

Come mai pur desiderando il bene, l’uomo compie il male? Come approdare a quell’amore di cui tutti hanno una struggente nostalgia e di cui la bellezza del creato è segno?

Le domande sono le stesse di quelle poste dalle marionette del poetico cortometraggio Cosa sono le nuvole? (1968) di Pier Paolo Pasolini, a cui Otello Cenci, con questo spettacolo, dedica un omaggio in occasione del centenario dalla nascita.

In Liberi tutti! al centro della riflessione è il tema della libertà, vertice sommo dell’umana grandezza, che però implica anche l’errore, la ribellione, l’odio, il dolore.

Come gestire dunque il rischio vertiginoso dell’essere liberi? Come convivere o addirittura difendere l’ingombrante libertà degli altri intorno a noi?

Con questo spettacolo, Otello Cenci porta in scena un’appassionata e vivace meditazione sui grandi interrogativi esistenziali che accompagnano la vita dell’uomo, invitandoci a riflettere insieme e a cercare una possibile risposta.

Teatro Sant'Afra


Ti potrebbe interessare anche


Hiroshima mon amour

Hiroshima mon amour

DAL 16 MAGGIO 2023 AL 21 MAGGIO 2023

Noi saremo felici ma chissà quando

Noi saremo felici ma chissà quando

DAL 17 FEBBRAIO 2023 AL 20 FEBBRAIO 2023

Favola

Favola

DAL 10 FEBBRAIO 2023 AL 14 FEBBRAIO 2023

A casa allo zoo

A casa allo zoo

DAL 01 FEBBRAIO 2023 AL 05 FEBBRAIO 2023

Maria Stuarda

Maria Stuarda

DAL 10 GENNAIO 2023 AL 15 GENNAIO 2023

La corsa dietro il vento

La corsa dietro il vento

DAL 06 DICEMBRE 2022 AL 11 DICEMBRE 2022

Notti

Notti

DAL 18 NOVEMBRE 2022 AL 22 NOVEMBRE 2022

Risate di Gioia

Risate di Gioia

DAL 02 NOVEMBRE 2022 AL 06 NOVEMBRE 2022

Come tu mi vuoi

Come tu mi vuoi

DAL 26 OTTOBRE 2022 AL 06 NOVEMBRE 2022

Il mercante di Venezia

Il mercante di Venezia

DAL 18 OTTOBRE 2022 AL 23 OTTOBRE 2022


soci fondatori
con il sostegno di
Partner CTB